• 27 de Novembre de 2021 08:52

Ayudemos a Lucas, aiutiamo Lucas, helfen wir Lucas, let’s help Lucas

Grazie all’aiuto di tutti voi, Lucas ha iniziato la terapia con dei Virus Oncolitici (OV), in Germania!
Sì, un qualcosa che sembrava solo un sogno per Lucas dopo le lunghe settimane di attesa, finalmente quel sogno si è avverato. E tutto ciò è stato grazie alla somma di tante volontà ed all’aiuto economico di centinaia di persone che fecero possibile l’arrivo di Lucas nella città di Bonn, a 1285 km da casa sua, dove si trova l’Ospedale St. Johannes, luogo in cui il 30 Settembre 2021 fu finalmente inoculato con la 1ª dose di questa terapia sperimentale.
Le settimane precedenti a questo grande evento, furono veramente difficili e cruciali, poiché in varie occasioni la vita di Lucas è stata in pericolo. Dal 9 Luglio 2021 quando Lucas e tutta la sua famiglia conobbero la sua diagnosi definitiva: Glioma diffuso della linea mediana, H3K27M mutato (grado IV secondo WHO 2016), tutto è successo molto veloce e se non fosse stato per l’aiuto economico che Lucas ha ricevuto attraverso la raccolta di fondi sviluppata sulla piattaforma GoFundMe, ed all’aiuto silenzioso di migliaia di persone, forse Lui non starebbe più tra noi.
Lucas è stato ricoverato all'”Hospice” di San Severino Marche, dal 18 Agosto fino al 25 Settembre 2021, dove ha ricevuto delle cure palliative in attesa che si arrivasse ad una somma considerabile di denaro che permettesse il suo viaggio verso la Germania. Durante quelle settimane, sono state avviate diverse pratiche burocratiche e grazie all’aiuto di tanti medici ed istituzioni contattate, Lucas è stato trasferito all’Ospedale di Modena, dove il Team di Neurochirurgia realizzò l’intervento per impiantare un Catetere di Ommaya, attraverso il quale deve essere inoculata la terapia sperimentale, ancora non autorizzata in Italia, ragione per cui c’era bisogno di fare questo grande sforzo per arrivare in Germania. Dopo il suddetto intervento, ci furono diverse complicazioni, dovute al delicato stato di salute di Lucas, poiché avendo la parte destra del suo corpo paralizzata, anche il suo polmone destro lo era, quindi si era accumulato tanto catarro provocando diversi episodi di tosse, difficoltà a respirare e aveva bisogno di essere aspirato ed assistito continuamente con dell’ossigeno, per potere aumentare la saturazione.
Dopo diversi giorni in osservazione e grazie all’assistenza costante del personale dell’Ospedale di Modena, appena Lucas fu stabilizzato, è stato possibile iniziare il viaggio dall’Italia verso la Germania, a bordo di una Ambulanza e sotto il costante monitoraggio e l’assistenza di ossigeno.
Non è stato un viaggio semplice, anzi è stata una traversata lunga 12 ore molto difficili per Lucas, ma che tuttavia è riuscito a sopportare la stanchezza e finalmente è stato ricoverato all’Ospedale della città di Bonn. A meno di 24 ore di essere arrivato, Lucas è stato inoculato con la 1ª dose di Virus Oncolitici (OV), la cui consiste in un’iniezione di virus geneticamente modificati il cui obiettivo è che i suddetti virus si replichino all’interno delle cellule cancerose e le inducano alla sua morte, senza ledere le cellule umane sane. D’altra parte, i virus infettano le cellule associate ai tumori, fatto che produce la degradazione della vascolatura del tumore e di conseguenza, la necrosi delle cellule tumorali. L’obiettivo della viroterapia oncolitica è la distruzione del tumore.
Questa terapia è stata studiata per centinaia di anni, ma solo recentemente ha cominciato ad essere praticata da alcuni medici, come il Dott. Arno Thaller. Recentemente è stato possibile verificare che “I Virus Oncolítici lanciano l’allarme al sistema immunologico per fargli capire che c’è qualcosa che non va -dice Jason Chesney, Direttore del Centro di Cancro dell’Università di Louisville- questo può provocare una risposta immunitaria contro le cellule tumorali in altre parti del corpo.”.
Per questo motivo, alcuni scienziati considerano che i virus oncolitici attivano una forma di immunoterapia, una cura che se ne approfitta del sistema immunologico contro il cancro, per allungare il tempo di sopravvivenza e perfino curare i pazienti, mentre si mantiene una buona qualità di vita.
Il 14 Maggio 2020 é stato pubblicato lo studio realizzato dal Dott. Thaller insieme ai suoi colleghi, dove vengono raccontate le storie di 5 pazienti con tumori del tipo glioblastoma multiforme di grado IV (come quello che ha Lucas) e che hanno già ricevuto questa cura, dopodiché è stato accertato che in tutti i casi la cura ha avuto successo. Inoltre è stato possibile verificare che uno dei pazienti, ebbe una sopravvivenza di 14 anni e mezzo, con una buona qualità di vita.
Da quando Lucas ha ricevuto la 1ª dose della cura, era di aspettarsi che cominciassero ad apparire degli effetti nel suo corpo che indicano che i virus stanno agendo, e così come i medici l’avevano previsto, Lucas cominciò ad avere mal di testa, febbre, sbalzi nella frequenza cardiaca e la pressione. Sono stati dei giorni difficili per Lui, ma era chiaro che la terapia stava funzionando.
Nei giorni successivi Lucas cominciò a sentirsi più positivo, ad avere più energia, oltre ad aprire gli occhi molto più di prima, a cercare di parlare di più, e voler stare in movimento il maggiore tempo possibile. Dovuto a ciò e grazie alla fisioterapia che sta ricevendo giornalmente nell’Ospedale, più precisamente nel settore di “Wohngemeinschaft für intensivpatienten”, Lucas ha acquisito una maggiore forza fisica e mentale, al punto di incominciare a recuperare la sua abilità per deglutire e perfino riuscire a mantenersi in piedi per alcuni minuti, qualcosa di impressionante, visto che e stato costretto a letto durante gli ultimi 3 mesi.

Quindi, se si è arrivati a questo punto, è solo grazie alla somma di tante volontà, all’aiuto economico di centinaia di persone che nemmeno conoscono Lucas, ma che si sono commosse con la sua storia e comunque sia si sono fidati della sua famiglia, donando denaro da ogni parte del Mondo. Non ci sono parole per esprimere tutta la gratitudine che sia Lucas, che tutta la sua famiglia sentono per tali gesti d’amore disinteressato e di assoluta generosità.

Ma come vi immaginerete, questo è appena iniziato!
L’attuale ricovero di Lucas all’Ospedale della città di Bonn, ha un costo giornaliero di € 1.100 circa. Lì dovrà rimanere almeno 1 mese e mezzo per potere ricevere anche la 2ª dose, benché la cosa ideale sarebbe che che Lui potesse continuare a essere ricoverato per qualche mese, fino a che il suo corpo cominci a recuperare le forze.
La cura completa consiste nell’applicazione di almeno 10 dose di Virus Oncolitici (OV), ognuna di esse ha un costo di € 5.000, quindi solo le iniezioni costerebbero € 50.000. Ma a tutto ciò si deve aggiungere tutta la questione logistica e supplementare che questo comporta, dai costi del ricovero in sè, della fisioterapia, dell’alloggio dei pochi familiari che possono stare accanto a Lucas, eccetera, e fino al momento è stata raggiunta una somma che ha permesso l’inizio della terapia, ma resta ancora tanto da fare.
Quindi, potete continuare ad informarvi tramite questo sito web, nel quale vengono pubblicate tutte le novità rispettive all’evoluzione di Lucas, condividere nei vostri Social la campagna di GoFundMe, facendo arrivare la sua storia a coloro che ancora non l’hanno conosciuta. Inoltre, per dare un avallo a questa campagna ed una totale trasparenza in quanto alla destinazione che viene data alle donazioni ricevute, è stata creata l’Associazione “Lucas Silvestro” il cui fine è essere il mezzo attraverso il quale vengono pubblicate l’informazioni rispettive alla cura sperimentale che Lucas sta ricevendo, a realizzare le pratiche a livello burocratico, istituzionale e a dare un supporto legale a tutte le attività legate alla raccolta fondi. Aiutando Lucas, gli si starà dando la possibilità di vincere il tumore e perfino di guarire!
Ogni donazione per più piccola che sia, starà dando una speranza in più affinchè Lucas possa continuare a vivere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *